“Tenute Di Giulio” è un’azienda agricola che si estende per 100 ettari, di cui 80 a vite e i restanti coltivati a frutteto, oliveto e produzioni orticole.

Fu acquistata nel 1960 dal fondatore Silvio Di Giulio, che rimase colpito dall’ottimale esposizione a sud-est dei terreni e dalla meravigliosa veduta del Mare Adriatico sino alle incontaminate Isole Tremiti. Silvio Di Giulio era originario di Tollo, un luogo da sempre considerato il cuore della produzione enologica abruzzese; arrivò in Molise con l’intuizione di coltivare vigneti quando il cuore agricolo di quelle zone era ancora fortemente incentrato su produzioni orticole e cerealicole.

Decise di dedicare la sua Tenuta alla vigna, applicando a quei terreni tutte le conoscenze che aveva appreso nel suo paese e privilegiando le varietà tradizionali, soprattutto Montepulciano, Aglianico, Falanghina, Trebbiano.

L’idea di realizzare una cantina è sempre stata nella mente di Silvio Di Giulio ma fu per la tenacia di Enrico, il figlio maggiore, che agli inizi degli anni ’90, si portò a compimento il progetto di una cantina-modello dove fondere le tecnologie più avanzate alla passione di famiglia per la viticoltura.

Nacque allora anche l’idea di proporre il marchio “Borgo di Colloredo”: un omaggio alla storia antichissima di quei luoghi.

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!